Home

L’esperienza insegna che la laurea in giurisprudenza rappresenta la fine di un lungo percorso ma, al contempo, l’inizio di un più faticoso cammino, contraddistinto da grande confusione.

Tra scuole di specializzazione per le professioni legali, tirocini presso gli Uffici giudiziari e pratica forense, il neolaureato si trova in un mondo tutto nuovo, dove lo studio, sebbene necessario, viene molto spesso accantonato.

Per tale ragione, l’Associazione Nautilus ha dato vita ad un corso di formazione giuridica diretto soprattutto a coloro che intendono partecipare al concorso in magistratura.

Il corso “Nautilex”, a differenza degli altri, parte dalla consapevolezza che nulla deve essere dato per scontato, men che meno la conoscenza degli istituti giuridici, compresi quelli generalmente più studiati. La spasmodica ricerca dell’ultima sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione o del Consiglio di Stato non può né deve mai far trascurare ciò che realmente è alla base dello studio di un giurista, ossia la conoscenza delle norme del codice.

Per tale ragione, consapevole dell’importanza del rapporto corsista-insegnante, l’Associazione ha scelto di affidare i propri studenti alla cura di giovani docenti, in grado di cogliere appieno le problematiche del periodo di transizione compreso tra la laurea e l’ingresso nel mondo del lavoro.